sabato 26 ottobre 2013

Torta ciocco cocco

Carissimi,
per prima cosa voglio mostrarvi l'immagine di questo delizioso dessert...
Ingredienti :
70 gr farina 00
100 gr farina di cocco
2 uova intere
1 bustina di lievito per dolci
150 gr farina di cocco
100 gr di zucchero semolato
130 gr di burro
burro e farina per ungere e isolare la teglia
facoltativo:gelato alla vaniglia

Questo dolce mi ha salvata da una rivolta da parte dei miei figli che mi accusano di fare sempre delizie salate e mai dolci.
Uniamo gli ingredienti sechi,quindi la farina e il lievito setacciati,la farina di cocco,lo zucchero e amalgamiamo il tutto con le uova e il burro.
Nota golosa:spezzettiamo il cioccolato al latte  e lo uniamo al composto;col calore del forno si adagiera' sul fondo e formera' uno stato di cioccolato cremoso una volta sformato il tutto.
Ho usato uno stampo rettangolare non molto grande.
Inforniamo a 180°per 30 minuti(forno statico pre riscaldato)
Non e' un dolce pretenzioso ma si puo' arricchire appena tiepido con una pallina di gelato alla vaniglia...
 
 

giovedì 24 ottobre 2013

Braciole di suino grigliate marinate miele e limone

Amici...!!!
Per chi e' burlone come me e legge il titolo della ricetta puo' pensare che fa passare il mal di gola invece...queste braciole sono di una golosita' celestiale.
Ho fatto marinare per 40 minuti le braciole di suino in una emulsione di :2 cucchiai abbondanti di miele,2 limoni premuti,sale,pepe bianco,2 spicchi di aglio interi.
 
Eccole in fase di cottura... sul gas o ancor meglio alla brace
Le facciamo grigliare bene visto che e' carne di maiale e le serviamo con una misticanza,condita con noci sale,olio,limone e scaglie di pecorino.
Bon appetit!

 

sabato 19 ottobre 2013

Scaloppine di pollo marinato con insalata ricca

Questa ricetta la definisco il "mio" comfort food...
oltre ad essere una delle preferite dei miei figli.
Per 6 persone :
1 kg di petto di pollo a fette
2 limoni non trattati
olio extravergine 50 ml
prezzemolo
farina 00 300 gr
sale
pepe bianco
burro chiarificato
Per l'insalata:
300 gr di insalata mista a piacere
olio extravergine
a picere:semi di sesamo o pinoli tostati.

Ho messo a marinare il petto di pollo in una emulsione di:olio,succo di limone,sale,pepe bianco e prezzemolo per circa un ora.

Chiarifichiamo il burro:facciamo sciogliere a fuoco molto dolce per i piu' esperti o a bagnomaria per chi si cimenta adesso, un panetto di burro da 250 gr.
Affiorera' in superficie quella leggera schiuma bianca ossia la caseina;quast'ultima e' la sostanza che fa bruciare il burro in cottura e che nel nostro caso rovinerebbe le nostre scaloppe.
Trascorso il tempo di marinatura possiamo infarinare le fette e friggerle nel burro chiarificato comunque a fuoco non troppo forte fino a cottura e conseguente doratura.
Prepariamo l'insalata tostando dapprima i semi di sesamo o i pinoli.Usiamo le erbe che piu' ci piacciono e le condiamo con succo di limone,olio,sale ,pepe.
Consiglio di mettere cio' che abbiamo tostato per ultimo nell'insalata per creare un contrasto caldo/freddo oltre che croccante.
Queste sono le mie scaloppine ...




 

lunedì 14 ottobre 2013

Carbonara di zucchine con turbante di bacon croccante

Salve amici,
oggi vi propongo un primo piatto semplice,gustoso e veloce.
Per 7 persone ho utilizzato:
750 gr pasta tipo fusilli bucati
700 gr di zucchine
1 cipolla rossa
4 uova freschissime
200 gr di pecorino grattugiato
25 ml olio extravergine
250 gr di bacon affumicato
 150 ml di panna da cucina(facoltativo)
sale quanto basta
pepe bianco quanto basta
Tagliamo 100 gr di bacon in sottili listarelle e lo rendiamo croccante in padella insieme all'olio e alla cipolla affettata.


Poi aggiungiamo le zucchine lavate e tagliate
e facciamo soffriggere il tutto.
Saltate le zucchine le riduciamo in purea e le tenamo in caldo.

Da parte battiamo le uova con meta' del pecorino e volendo potete aggiungere la panna.
Su di una bistecchiera o una padella antiaderente facciamo abbrustolire le fette di bacon per metterle poi su della carta assorbente e arrotolarle a mo' di ricciolo quando sono ancora calde.
Lessata la pasta amalgamiamo il tutto rigorosamente a fuoco spento e alla sommita' del piatto collochiamo il turbante di bacon...una spolverata di pecorino e buon appetito!
 

mercoledì 9 ottobre 2013

'A Genovese

Buondi'...oggi posto una ricetta che puo' essere catalogata nella categoria:"Mezzi pesanti".
So che non e' un piatto particolarmente leggero ma che devo fa',mi piace troppo!
La mia passione e' conoscere le storie delle ricette e la biografia di chi le "partorisce" ma e' da un po' di tempo che cerco notizie sulla storia della Genovese ed ahime' le sue origini sono alquanto vaghe.
C'e' chi narra di marinai genovesi i quali, attraccate le loro imbarcazioni a Napoli ,cucinavano la carne in una maniera che somigliava molto a quella dei giorni nostri...poi il tempo,la fantasia e il gusto delle massaie hanno fatto il resto.
Fatto sta che per fare questa delicatezza ci vuole una quantita' considerevole di cipolle...bianche,dorate...quelle col gusto che piu' vi aggrada!
E per l'ottima esecuzione,visto che in sostanza si tratta di uno stracotto, la cottura e' co-protagonista:lenta, a fuoco dolcissimo quasi come un ragu'.
Passiamo agli ingredienti per 6/8 persone(buone forchette):
1 kg di "Lacerto",ossia quel pezzo di carne che appartiene alla spalla del bovino, a pezzi.
2.5/3 kg di cipolle
2 carote
1 costa di sedano
1.5 lt brodo vegetale
mezzo bicchiere di vino bianco secco
150 gr di farina 00
50 ml olio extra vergine
qualche pomodorino
800 gr di ziti spezzati o meglio ancora paccheri rigati.
Cominciamo col preparare un classico brodo vegetale che servira' per la cottura:1 cipolla intera,1 carota,1 patata,sedano,qualche foglia di lattuga.
Immergiamo gli ortaggi lavati e mondati in una pentola con acqua fredda e portiamo a bollore.Dal momento in cui comincia a bollire contiamo 20 minuti.Alziamo le verdure e saliamo il tutto.
                                   IN DIRETTA DALLA PENTOLA...
       

Procediamo con il soffritto:1 cipolla,le carote ed il sedano tritati.Facciamo soffriggere in olio extravergine e quando ha rilasciato i suoi aromi possiamo mettere i pezzi di carne infarinati per farli rosolare.

Quando la carne sara' rosolata ,possiamo sfumare con del vino bianco secco avendo cura di grattare con una paletta il fondo del tegame.Fatto sfumare l'alcool,copriamo la carne con le cipolle affettate e versiamo il brodo fino a coprire le cipolle.

Non ha eguali l'odore sprigionato (ovviamente a chi piace)dalla cipolla in cottura o dalla carne che si rilassa lentamente.A meta' cottura per colorire ulteriormente la preparazione,possiamo aggiungere 3 o 4 pomodorini "schiattati" diciamo premuti .
Questa poesia dura circa 3 ore.
A fine cottura lo spettacolo e' questo:
Cuociamo la pasta per il tempo indicato sulla confezione e amalgamiamo il tutto con una abbondante manciata di Parmigiano grattugiato al momento...la carne con la lunga cottura in parte si disfarra' e diverra' tutt'uno col succulento sugo.



Un piccolo segreto:questa bonta' la preparo il Sabato sera;cosi' la Domenica potete dedicarvi a cio' che volete...
 

sabato 5 ottobre 2013

Scarole saltate con le noci

Buongiorno buongustai...
il fresco comincia a farsi sentire e i piatti diventano piu' sostanziosi.
Per contornare un secondo piatto di carne l'ideale e' una verdura calda e dal sapore rustico.
La scarola e' una verdura ricca di vitamina A la quale contribuisce a mantenere sane ossa e pelle.
                                            PRIMA E...

                                                   DOPO!

Ho lavato e pulito accuratamente tre cespi di scarola e ho fatto soffriggere 100 gr di gherigli di noci,80 ml di olio extravergine,50 gr di alici dissalate sott'olio,50 gr di olive nere di Gaeta denocciolate e 2 spicchi di aglio.

Facciamo stufare la scarola dapprima a fuoco vivace poi nonappena appassita a fuoco dolce per 20/30 minuti.
Se ci piace meno sugosa,possiamo dilungare o meno la cottura di dieci minuti.
 

mercoledì 2 ottobre 2013

Scialatielli totani cozze e patate(una splendida giornata)

Buongiorno amici carissimi,
questa e' una ricetta davvero buona e ricca che si puo' proporre come ho fatto io per una occasione speciale!
Per 6 persone:
-1 kg pasta fresca tipo Scialatielli
-1 kg totani
-300 gr di patate tagliate a cubetti
-1 kg cozze
-un bicchiere di olio extravergine
-sale
-peperoncino
-4 spicchi di aglio
-vino bianco secco 1/2 bicchiere

Cominciamo col pulire i totani;nell'operazione di pulizia,visto che non dovevo per forza ricavare degli anelli,per facilitare le cose li ho aperti e puliti bene all'interno.

Ho raschiato bene le scorie dalle cozze e ho riscaldato in una casseruola uno spicchio di aglio con 2 cucchiai di olio e un pizzico di peperoncino.Adagiamo le cozze nel tegame e copriamo fino a che non si saranno aperti completamente i mitili.Sgusciamo le cozze e filtriamo il liquido da esse ottenuto.

Per quanto riguarda i totani facciamo riscaldare bene una casseruola senza nulla all'interno;versiamo un filo d'olio al suo interno insieme all'aglio e facciamo cuocere i totani a fiamma alta per 3 minuti.
Sfumiamo con il vino bianco e facciamo ridurre a fiamma alta.
Passiamo alle patate:cubettiamo le patate e le immergiamo nell'attesa in un litro d'acqua fredda con una piccola presa di sale fino.Al momento della cottura,riscaldiamo una padella con uno spicchio di aglio e le facciamo rosolare.Una volta colorite le cuociamo con il liquido delle cozze che abbiamo precedentemente filtrato.Lasciamole leggermente al dente e con abbastanza liquido in modo da poter mantecare a fine cottura della pasta.

Lessiamo la pasta tenendo da parte una tazza di acqua di cottura e mantechiamo il tutto(totani,cozze e patate).Un filo di olio extravergine e il gioco e' fatto!!!

PRIMO PIANO:

Buon appetito a tutti!


sabato 21 settembre 2013

Lasagna bianca di crepe con salmone e zucchine

Buon Sabato amici,
oggi prepariamo un gustoso primo piatto.
Cominciamo col preparare le basi:
pastella per le crepe.
In questo caso ho usato:
280 gr di farina
4 uova
250/300 ml di latte intero
Il procedimento e' il solito:mescoliamo le uova,incorporiamo a pioggia la farina con la frusta e quando otteniamo un impasto denso ma senza grumi aggiungiamo il latte freddo a filo.Il composto deve risultare fluido ma non troppo liquido...per questo la dose del latte e' approssimativa.Se non serve tutto possiamo non metterlo.

In un padellino di 18 cm di diametro circa facciamo fondere una nocina di burro (operazione che va fatta per la cottura di ogni crepe)e versiamo un mestolino di composto a foderare il fondo.Ad occhio,quando si e' asciugata la pastella e' il momento di girarla...
Bechamelle:
100 gr di burro
100 gr di farina 00
1 lt di latte intero
sale
pepe bianco
Facciamo sciogliere a fuoco dolce il burro senza farlo friggere,incorporiamo la farina setacciata con una frusta senza far assolutamente formare grumi(questa operazione va fatta fuori dal fuoco) poi a filo incorporiamo il latte caldo mescolando sempre.Mettiamo sul fuoco a fiamma dolce mescolando costantemente fino a che diventa una crema fluida,senza grumi e densa.A cottura ultimata aggiungiamo sale e pepe.
Adesso parliamo della farcitura:salmone affumicato!
300 gr
Possiamo discuterne all'infinito,ne mangerei a quintali senza stancarmi...
Il pesce lo cuocio quanto meno e' possibile...in questo caso porto avanti il mio pensiero in quanto e' un pesce affumicato quindi mi limito a tritarlo al coltello,senza cuocerlo.

Per le zucchine affetto una cipolla rossa e la faccio soffriggere in padella con un cucchiaio di olio extravergine.Cubetto 2 zucchine medie e le faccio saltare insieme alla base di cipolla fino a cottura;se necessita aggiungo un po' d'acqua ...sale e pepe!
INSIEME
 

Fatto cio' uniamo le zucchine  ed il salmone tritato alla bechamelle.
Montiamo la lasagna:
in una teglia da forno facciamo un leggero strato di bechamelle ,uno strato di crepe,ancora bechamelle,provola affumicata a dadini(circa 250 gr per tutta la lasagna)e procediamo in questo modo con gli strati.
 

Alla fine completiamo  con la provola e uno strato sottile di parmigiano grattugiato che in forno permettera' la gratinatura.

Alla fine e' tutto cotto,quindi in forno preriscaldato a 180° fino a doratura.
Vi assicuro un figurone!!!


 
 

venerdì 13 settembre 2013

Chi dorme non piglia pesci(tagliatelle con sugo di pesce e pomodorini)

Ciao amici,
ieri sera mi sono deliziata con questo piatto semplice ma allo stesso tempo appagante e goloso.
Per 6 persone ho utilizzato:
750 gr di tagliatelle
pomodori datterini
5 cucchiai di olio extravergine
2 spicchi d'aglio
sale
peperoncino
1 filetto di pesce persico da 450 gr

Facciamo soffriggere l'aglio e il peperoncino nell'olio
Nel frattempo cubettiamo il pesce
Lo facciamo soffriggere facendolo poi sfumare con del vino bianco secco
 

 
Sfumato il vino aggiungiamo i pomodorini
E facciamo tirare il tutto...
Condiamo le tagliatelle con questa meraviglia spolverizzando alla fine con prezzemolo misto a basilico e un filo d'olio a crudo.




 

mercoledì 11 settembre 2013

Le Timballo'

Buondi' cari amici,
nonostante la stanchezza che mi assale non resisto a preparare cosine buone per la mia famiglia.
Questa volta si tratta di un timballo di anellini siciliani foderato di melanzane e nappato con ragu' di costine(o tracchiolelle).
Cominciamo col tagliare un kg di melanzane a fette lunghe e a friggerle in abbondante olio di semi.
Da parte prepariamo un ragu' con:
-2 lt di passata di pomodoro
-2 costine tagliate a meta'
-cipolla tritata
-5 cucchiai di olio extravergine
-un bicchiere di vino bianco
-sale
-basilico.

Soffriggiamo in un largo tegame la cipolla tritata con l'olio a fuoco dolce e quando la cipolla e' quasi trasparente adagiamo le costine e facciamo rosolare.
A fine rosolatura bagnamo con il vino bianco e facciamo sfumare il tutto;appena completata questa operazione aggiungiamo le passate di pomodoro e facciamo cuocere per un paio d'ore a fuoco lento.Questo lavoro puo' essere eseguito tranquillamente la sera o il giorno prima.
RAGU' VELOCE IN FASE DI "PAPPIAMENTO"...


Lessiamo la pasta tipo anellini siciliani e contemporaneamente rassodiamo 4 uova.
Condiamo la pasta (al dente mi raccomando) con il ragu',aggiungiamo le uova sbucciate,300 gr di ricotta al forno siciliana,basilico.

Ho foderato uno stampo a ciambella di alluminio con le melanzane
Accomodiamo la pasta ben condita con ragu',ricotta al forno tritata,uova sode,parmigiano grattugiato,basilico.
Ecco il gustoso ripieno che fa capolino...

Inforniamo per 20 minuti a 180 gradi ma non mangiamolo immediatamente...facciamolo riposare una ventina di minuti.

CHE DIRVI...PROVATE E FATEMI SAPERE!



 

Lettori fissi

a href="http://www.ilbloggatore.com/" title="Il Bloggatore">Il Bloggatore