sabato 28 giugno 2014

Cartoccio al forno di pasta peperoni e pomodorini con tocchetti di fontina

La pasta si sa e' ,per noi,un must...il piatto nazional popolare per eccellenza;
per questo i modi per gustarla sono svariati e per tutti i palati.
Adoro la pasta al cartoccio ed ho voluto provare anche questa variante,adatta anche a chi non mangia carne.
Per 6 persone:
500 gr pasta corta
3 peperoni(rosso,verde e giallo)
100 gr olive taggiasche
1 spicchio d'aglio
200 gr pomodorini freschi
150 gr fontina
50 ml olio extravergine
2 acciughe salate
sale
peperoncino
basilico
prezzemolo

PER IL SUGO:
Facciamo appena soffriggere l'aglio(schiacciato ma in camicia,quindi senza pelarlo) nell'olio extravergine insieme alle acciughe dissalate e alle olive taggiasche.
Precedentemente abbiamo pulito e tagliato in piccoli pezzi i peperoni e i pomodorini.
Cuociamo i peperoni e i pomodorini nel soffritto ottenuto dapprima a fuoco vivace poi moderato.
Saliamo e facciamo cuocere il tutto per 15/20 minuti.Facciamo in modo di ottenere un composto abbastanza "sugoso".

Lessiamo la pasta e scoliamo a meta' cottura.

Mantechiamo col sugo e poniamo nei cartocci ottenuti da quadrati di carta alluminio a doppio strato(un foglio piu' grande piegato a meta').Cospargiamo con tocchetti di fontina.

Inforniamo per 10 minuti a 170°e serviamo in tavola i cartocci ancora chiusi...che aperti al momento sprigioneranno un profumo fantastico...
BON APETIT

martedì 24 giugno 2014

ITALIANCHURRI (LONTANO PARENTE DEL CHIMICHURRI)


Amici,
quando la famiglia chiede un panino da fast food non posso che accontentarli...
ingredienti di qualita' conferiscono a un pasto "frugale" un sapore unico.

Questa volta i panini li ho acquistati ma in un panificio che rifornisce tutta la zona e che usa ingredienti sublimi...

Per la salsa:
2 pomodori cuore di bue a cubetti privati di semi
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
basilico finemente tritato
cipolla rossa di Tropea tritata
1 spicchio di aglio tritato
sale fino
1 cucchiaio di aceto di mele
un cucchiaio di origano fresco
peperoncino macinato al momento (a piacere)

La salsa originale prevede l'utilizzo di aceto di vino,cumino,prezzemolo al posto del basilico e piu' aglio...


Ho grigliato gli hamburger(di buon manzo,con quel po' di grasso che basta) da ambo i lati e ho grigliato leggermente anche il pane;
nell'ordine:pane,hamburger,formaggio Cheddar a fettine,salsa,pane.

 
Assolutamente da provare...magari accompagnato ad una Guinnes ghiacciata
 
S E Z I O N A T O
La patata fritta e' d'obbligo...alla prossima!

 

sabato 7 giugno 2014

Genovese di mare (seppie nostrane con paccheri rigati di Gragnano e cipolle ramate )

L'idea mi e' venuta grazie ad un amico che mi suggeriva di fare una genovese nota per la presenza del polpo...sara' che ci devo mettere sempre del mio ma mi intrigava anche questa variante;

per 6 persone:
1 kg di seppie
600 gr paccheri rigati di Gragnano trafilati al bronzo
50 ml di olio extravergine di oliva
1.5 kg di cipolle ramate di Montoro(sarebbe bello provare anche una rossa)
4 pomodorini datterini
sale
peperoncino
fumetto di pesce 1 lt
mezzo bicchiere di vino bianco secco


Soffriggiamo in olio extravergine una piccola parte di cipolla; aggiungiamo la seppia a pezzi e il vino bianco.
Sfumato il vino adagiamo i pomodorini e  le cipolle finemente affettate sulla seppia,senza girare,e copriamo a filo con il fumetto.
Il fumetto lo ricaviamo con gli scarti(crudi) di pesce .

Facciamo cuocere a fuoco dolce per 1 ora e mezza...diamo cosi' modo alla seppia di ammorbidirsi e alle cipolle quasi di caramellarsi.
Gli ingredienti si sposano miscelandosi completamente...la caratteristica  e' che all'assaggio riusciamo a riconoscere distintamente ogni elemento.
Vi sorprendera'



N.B.
Di solito,quando sfiletto qualsiasi tipo di pesce congelo gli scarti; queste piccole bonta' , accumulate, mi permettono di fare un buon brodo ottimo per la cottura di risotti o ,in questo caso,per la genovese.
Quindi per il fumetto,oltre alle lische,faccio soffriggere leggermente sedano,carota,cipolla,aglio e gambi di prezzemolo.
Tosto bene il tutto senza far bruciare e copro con acqua fredda.Il tutto deve sobbollire circa un ora eventualmente con l'aggiunta di pomodoro(poco);saliamo e filtriamo una volta freddato

 

Lettori fissi

a href="http://www.ilbloggatore.com/" title="Il Bloggatore">Il Bloggatore