sabato 8 febbraio 2014

Cuor di ceci con gamberi ,pasta di gragnano e rosmarino

Salve amici,
questa delizia e' nata per caso;
nonostante il binomio terra mare sia ormai piu' che usato in cucina,ho pensato di arricchire una gustosa e classica  pasta e ceci con il sapore corposo e inconfondibile dei gamberi.
Una sera d'inverno,voglia di qualcosa che scaldi l'anima,leggero e allo stesso tempo soddisfacente:ecco cosa propongo oggi.

L'ideale sarebbe mettere a bagno i ceci la sera prima in acqua e bicarbonato(basta coprire i ceci con acqua a filo e un cucchiaino di bicarbonato)e farli cuocere magari nella pentola a pressione una quarantina di minuti.
Altrimenti vanno benissimo anche i ceci in scatola gia' cotti purche' si sciacquino.
In una pentola facciamo soffriggere a fuoco dolce 2 cucchiai di olio extravergine con un rametto di rosmarino fresco insieme ad uno spicchio d'aglio,magari privato dell'anima,ossia quel filo verde al suo interno.
Eliminiamo gli odori e facciamo insaporire i ceci prima da soli poi con una tazza di brodo (che abbiamo ottenuto facendo tostare le teste dei gamberi insieme ad aglio,cipolla,carota,olio extravergine e fatto sobbollire con 500 ml d' acqua per 30/40 minuti).
Nel frattempo riduciamo i gamberi a piccoli bocconcini;per questa preparazione ne occorreranno 5.
Aggiustiamo di sale;per due persone possiamo cuocere 200 gr di pasta...poiché la pasta di gragnano richiede piu' liquido in cottura,possiamo tenere sul fuoco un pentolino con acqua bollente salata nel caso in cui asciughi troppo.
A cottura ultimata inseriamo i bocconcini di gambero che cuoceranno col calore del composto mantecando a fuoco spento come se fosse un risotto insieme a un cucchiaio di olio extravergine.
In questo caso ho pensato di presentare il piatto inserendo una porzione in un coppa pasta a forma di cuore.

Lasciatevi cullare da un meraviglioso sapore....

Lettori fissi

a href="http://www.ilbloggatore.com/" title="Il Bloggatore">Il Bloggatore